News

Fonte: redazione

AlgheroIl professor Giuseppe Cossu ha tenuto una lezione sulle diverse tipologie d’impresa, fondamentale per chi si accinge ad iniziare un percorso imprenditoriale, per la quale si raccomanda un’attenta analisi ad hoc in base a molteplici fattori oggettivi e soggettivi: dal tipo di attività che si vuole intraprendere, alle prospettive future, alle disponibilità patrimoniali, dalla necessità di ricorrere a capitali di terzi, ai costi che ogni diverso tipo di compagine societaria e relativi adempimenti obbligatori implicano, al carico fiscale.

Nulla è definitivo, ma va attentamente vagliato: un bilancio pubblico (come nel caso delle S.r.l.) è garanzia in termini di trasparenza per i terzi, ma non in via assoluta. Le società di persone sono più rischiose per i soci perchè rispondono illimitatamente col patrimonio proprio, però, non è sempre vero che i soci delle S.r.l. sono inattaccabili. Una società di persone ha una gestione più semplice e meno farraginosa (e costosa) di una società di capitale e può essere favorevolmente suggerita in fase di avvio di una nuova attività imprenditoriale.

Durante la vita dell’impresa si può sempre ricorrere all’istituto della “trasformazione”, passando così da una ditta individuale ad una società di qualsiasi tipo o da una società di persone ad una di capitale, ecc. Ovviamente sono operazioni piuttosto onerose.

La materia è vastissima. Ma utilissima la lezione per chiarire le idee.

Giuseppe Cossu, funzionario di un istituto di credito, già professore universitario, collabora al corso di specialistica “Laboratorio d’Impresa” su costruzione business plan e relative coperture finanziarie  presso l’Università di Sassari, Dipartimento di Scienze economiche ed aziendali.